▷ 46 Versetti sul Digiuno. Citazioni bibliche per ricevere il perdono di Dio.

Vi insegniamo i versetti più importanti del digiuno nella Bibbia, in questo articolo. Testi biblici per sapere come digiunare e come praticarlo attraverso frasi della Bibbia. Prendendo in considerazione e comprendendo i versetti e le citazioni che vi compaiono.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Pinterest Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp

Vi mostriamo l’elenco dei versetti del digiuno nella Bibbia. Sappiamo che Dio è un Dio di perdono, di amore, per questo dobbiamo digiunare, è una forma di sacrificio e per mostrare a Dio la nostra fede nella sua parola. Lasciati ispirare da questi messaggi sul digiuno.

Il digiuno, che è definito come l’astensione dal cibo o dalle bevande per concentrarsi sulla preghiera e sulla ricerca della volontà di Dio, è menzionato più di 70 volte nella Bibbia. Nell’Antico Testamento c’erano due tipi di digiuno: pubblico e privato. Entrambi forniscono importanti benefici spirituali.

Versetti sul Digiuno

Versetti sul Digiuno. Edizione da Versiculos.net. Originale di congerdesign. Pixabay.

Possiamo sapere che Dio offre rivelazioni e conoscenze soprannaturali attraverso il digiuno a causa degli innumerevoli esempi di persone che hanno digiunato nella Bibbia. Il digiuno fu praticato da Mosè, Daniele e persino da Gesù. Il digiuno, secondo le Scritture, ci aiuterà a sviluppare una relazione più stretta con Cristo e ad aprire i nostri occhi a ciò che Egli vuole insegnarci.

Se non sei sicuro di come digiunare, per esempio, per quanto tempo digiunare, da cosa astenersi e come pregare, questi versetti sul digiuno possono aiutarti.

Versetti sul Digiuno

Neemia 1:3-4

Essi mi dissero: «I superstiti della deportazione sono là, nella provincia, in grande miseria e abbattimento; le mura di Gerusalemme restano piene di brecce e le sue porte consumate dal fuoco». Udite queste parole, mi sedetti e piansi; feci lutto per parecchi giorni, digiunando e pregando davanti al Dio del cielo.

Salmo 35:13-14

Io, quand’erano malati, vestivo di sacco,

mi affliggevo col digiuno,

riecheggiava nel mio petto la mia preghiera.

Mi angustiavo come per l’amico, per il fratello,

come in lutto per la madre mi prostravo nel dolore.

Matteo 4:2

E dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, ebbe fame.


Giobbe 41:17

Quando si alza, si spaventano i forti

e per il terrore restano smarriti.

Esdra 8:21-23

Là, presso il canale Aavà, ho indetto un digiuno, per umiliarci davanti al Dio nostro e implorare da lui un felice viaggio per noi, i nostri bambini e tutti i nostri averi. Avevo infatti vergogna di domandare al re soldati e cavalieri per difenderci lungo il cammino da un eventuale nemico; anzi, avevamo detto al re: «La mano del nostro Dio è su quanti lo cercano, per il loro bene; invece la sua potenza e la sua ira su quanti lo abbandonano». Così abbiamo digiunato e implorato da Dio questo favore ed egli ci è venuto in aiuto.

Atti 14:23

Costituirono quindi per loro in ogni comunità alcuni anziani e dopo avere pregato e digiunato li affidarono al Signore, nel quale avevano creduto.


Daniele 10:3

non mangiai cibo prelibato, non mi entrò in bocca né carne né vino e non mi unsi d’unguento finché non furono compiute tre settimane.

2 Cronache 20:3-4

Nella paura Giòsafat si rivolse al Signore; per questo indisse un digiuno per tutto Giuda. Quelli di Giuda si radunarono per implorare aiuto dal Signore; vennero da tutte le città di Giuda per implorare aiuto dal Signore.

Joel 1:13-14

Cingete il cilicio e piangete, o sacerdoti,

urlate, ministri dell’altare,

venite, vegliate vestiti di sacco,

ministri del mio Dio,

poichè priva d’offerta e libazione

è la casa del vostro Dio.

Proclamate un digiuno,

convocate un’assemblea,

adunate gli anziani

e tutti gli abitanti della regione

nella casa del Signore vostro Dio,

e gridate al Signore.


Lucas 18:12

Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo.

1 Samuel 14:24-30

Gli Israeliti erano sfiniti in quel giorno e Saul impose questo giuramento a tutto il popolo: «Maledetto chiunque gusterà cibo prima di sera, prima che io mi sia vendicato dei miei nemici». E nessuno del popolo gustò cibo. Tutta la gente passò per una selva dove c’erano favi di miele sul suolo. Il popolo passò per la selva ed ecco si vedeva colare il miele, ma nessuno stese la mano e la portò alla bocca, perché il popolo temeva il giuramento. Ma Giònata non aveva saputo che suo padre aveva fatto giurare il popolo, quindi allungò la punta del bastone che teneva in mano e la intinse nel favo di miele, poi riportò la mano alla bocca e i suoi occhi si rischiararono. Uno del gruppo s’affrettò a dire: «Tuo padre ha fatto fare questo solenne giuramento al popolo: Maledetto chiunque toccherà cibo quest’oggi!, sebbene il popolo fosse sfinito». Rispose Giònata: «Mio padre vuol rovinare il paese! Guardate come si sono rischiarati i miei occhi, perché ho gustato un poco di questo miele. Dunque se il popolo avesse mangiato oggi qualche cosa dei viveri presi ai nemici, quanto maggiore sarebbe stata ora la rotta dei Filistei!».

Marcos 9:29

Ed egli disse loro: «Questa specie di demòni non si può scacciare in alcun modo, se non con la preghiera».


2 Samuel 12:15-17

Il Signore dunque colpì il bambino che la moglie di Uria aveva partorito a Davide ed esso si ammalò gravemente. Davide allora fece suppliche a Dio per il bambino e digiunò e rientrando passava la notte coricato per terra. Gli anziani della sua casa insistevano presso di lui perché si alzasse da terra; ma egli non volle e rifiutò di prendere cibo con loro.

1 Samuel 7:6

Si radunarono pertanto in Mizpa, attinsero acqua, la sparsero davanti al Signore e digiunarono in quel giorno, dicendo: «Abbiamo peccato contro il Signore!». A Mizpa Samuele fu giudice degli Israeliti.

Mateo 4:4

Ma egli rispose: «Sta scritto:

Non di solo pane vivrà l’uomo,
ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio».


Versetti di Preghiera e Digiuno

Gioele 2:12-15

«Or dunque – parola del Signore –

ritornate a me con tutto il cuore,

con digiuni, con pianti e lamenti».

Laceratevi il cuore e non le vesti,

ritornate al Signore vostro Dio,

perchè egli è misericordioso e benigno,

tardo all’ira e ricco di benevolenza

e si impietosisce riguardo alla sventura.

Chi sa che non cambi e si plachi

e lasci dietro a sé una benedizione?

Offerta e libazione per il Signore vostro Dio.

Suonate la tromba in Sion,

proclamate un digiuno,

convocate un’adunanza solenne.

Luca 4:1-2

Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano e fu condotto dallo Spirito nel deserto dove, per quaranta giorni, fu tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni; ma quando furono terminati ebbe fame.

Giuda 1:20-21

Ma voi, carissimi, costruite il vostro edificio spirituale sopra la vostra santissima fede, pregate mediante lo Spirito Santo, conservatevi nell’amore di Dio, attendendo la misericordia del Signore nostro Gesù Cristo per la vita eterna.


Zaccaria 7:4-7

Allora mi fu rivolta questa parola del Signore: «Parla a tutto il popolo del paese e a tutti i sacerdoti e dì loro: Quando avete fatto digiuni e lamenti nel quinto e nel settimo mese per questi settant’anni, lo facevate forse per me? Quando avete mangiato e bevuto non lo facevate forse per voi? Non è questa forse la parola che vi proclamava il Signore per mezzo dei profeti del passato, quando Gerusalemme era ancora abitata e in pace ed erano abitate le città vicine e il Negheb e la pianura?».

Giobbe 36:8

Se talvolta essi sono avvinti in catene,

se sono stretti dai lacci dell’afflizione.

Matteo 6:16-18

E quando digiunate, non assumete aria malinconica come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia per far vedere agli uomini che digiunano. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa.

Tu invece, quando digiuni, profumati la testa e lavati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo tuo Padre che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.


1 Re 21:12

Bandirono il digiuno e fecero sedere Nabot in prima fila tra il popolo.

Matteo 9:14-17

Allora gli si accostarono i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché, mentre noi e i farisei digiuniamo, i tuoi discepoli non digiunano?». E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto mentre lo sposo è con loro? Verranno però i giorni quando lo sposo sarà loro tolto e allora digiuneranno.

Nessuno mette un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio, perché il rattoppo squarcia il vestito e si fa uno strappo peggiore. Né si mette vino nuovo in otri vecchi, altrimenti si rompono gli otri e il vino si versa e gli otri van perduti. Ma si versa vino nuovo in otri nuovi, e così l’uno e gli altri si conservano».

1 Samuele 31:13

Poi presero le loro ossa, le seppellirono sotto il tamarisco che è in Iabes e fecero digiuno per sette giorni.


Atti 13:3-4

Allora, dopo aver digiunato e pregato, imposero loro le mani e li accomiatarono.

Essi dunque, inviati dallo Spirito Santo, discesero a Selèucia e di qui salparono verso Cipro.

Geremia 14:11-12

Il Signore mi ha detto: «Non intercedere a favore di questo popolo, per il suo benessere. Anche se digiuneranno, non ascolterò la loro supplica; se offriranno olocausti e sacrifici, non li gradirò; ma li distruggerò con la spada, la fame e la peste».

Esodo 34:28

Mosè rimase con il Signore quaranta giorni e quaranta notti senza mangiar pane e senza bere acqua. Il Signore scrisse sulle tavole le parole dell’alleanza, le dieci parole.


Daniele 9:3-5

Mi rivolsi al Signore Dio per pregarlo e supplicarlo con il digiuno, veste di sacco e cenere e feci la mia preghiera e la mia confessione al Signore mio Dio: «Signore Dio, grande e tremendo, che osservi l’alleanza e la benevolenza verso coloro che ti amano e osservano i tuoi comandamenti, abbiamo peccato e abbiamo operato da malvagi e da empi, siamo stati ribelli, ci siamo allontanati dai tuoi comandamenti e dalle tue leggi!

2 Samuele 1:12

Essi alzarono gemiti e pianti e digiunarono fino a sera per Saul e Giònata suo figlio, per il popolo del Signore e per la casa d’Israele, perché erano caduti colpiti di spada.

Este 4:16

«Và, raduna tutti i Giudei che si trovano a Susa: digiunate per me, state senza mangiare e senza bere per tre giorni, notte e giorno; anch’io con le ancelle digiunerò nello stesso modo; dopo entrerò dal re, sebbene ciò sia contro la legge e, se dovrò perire, perirò!».


Versetti sul Digiuno e il Perdono

Salmi 109:24

Le mie ginocchia vacillano per il digiuno,

il mio corpo è scarno e deperisce.

Neemia 9:1-3

Il ventiquattro dello stesso mese, gli Israeliti si radunarono per un digiuno, vestiti di sacco e coperti di polvere. Quelli che appartenevano alla stirpe d’Israele si separarono da tutti gli stranieri, si presentarono dinanzi a Dio e confessarono i loro peccati e le iniquità dei loro padri. Poi si alzarono in piedi nel posto dove si trovavano e fu fatta la lettura del libro della legge del Signore loro Dio, per un quarto della giornata; per un altro quarto essi fecero la confessione dei peccati e si prostrarono davanti al Signore loro Dio.

1 Corinzi 10:31

Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun’altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio.


Salmi 119:31

Ho aderito ai tuoi insegnamenti, Signore,

che io non resti confuso.

Giona 3:5-9

I cittadini di Ninive credettero a Dio e bandirono un digiuno, vestirono il sacco, dal più grande al più piccolo. Giunta la notizia fino al re di Ninive, egli si alzò dal trono, si tolse il manto, si coprì di sacco e si mise a sedere sulla cenere. Poi fu proclamato in Ninive questo decreto, per ordine del re e dei suoi grandi: «Uomini e animali, grandi e piccoli, non gustino nulla, non pascolino, non bevano acqua. Uomini e bestie si coprano di sacco e si invochi Dio con tutte le forze; ognuno si converta dalla sua condotta malvagia e dalla violenza che è nelle sue mani. Chi sa che Dio non cambi, si impietosisca, deponga il suo ardente sdegno sì che noi non moriamo?».

Isaia 58:1-7

Grida a squarciagola, non aver riguardo;

come una tromba alza la voce;

dichiara al mio popolo i suoi delitti,

alla casa di Giacobbe i suoi peccati.

Mi ricercano ogni giorno,

bramano di conoscere le mie vie,

come un popolo che pratichi la giustizia

e non abbia abbandonato il diritto del suo Dio;

mi chiedono giudizi giusti,

bramano la vicinanza di Dio:

«Perché digiunare, se tu non lo vedi,

mortificarci, se tu non lo sai?».

Ecco, nel giorno del vostro digiuno curate i vostri affari,

angariate tutti i vostri operai.

Ecco, voi digiunate fra litigi e alterchi

e colpendo con pugni iniqui.

Non digiunate più come fate oggi,

così da fare udire in alto il vostro chiasso.

E’ forse come questo il digiuno che bramo,

il giorno in cui l’uomo si mortifica?

Piegare come un giunco il proprio capo,

usare sacco e cenere per letto,

forse questo vorresti chiamare digiuno

e giorno gradito al Signore?

Non è piuttosto questo il digiuno che voglio:

sciogliere le catene inique,

togliere i legami del giogo,

rimandare liberi gli oppressi e spezzare ogni giogo?

Non consiste forse nel dividere il pane con l’affamato,

nell’introdurre in casa i miseri, senza tetto,

nel vestire uno che vedi nudo,

senza distogliere gli occhi da quelli della tua carne?


1 Re 21:25-29

In realtà nessuno si è mai venduto a fare il male agli occhi del Signore come Acab, istigato dalla propria moglie Gezabele. Commise molti abomini, seguendo gli idoli, come avevano fatto gli Amorrei, che il Signore aveva distrutto davanti ai figli d’Israele.

Quando sentì tali parole, Acab si strappò le vesti, indossò un sacco sulla carne e digiunò; si coricava con il sacco e camminava a testa bassa. Il Signore disse a Elia, il Tisbita: «Hai visto come Acab si è umiliato davanti a me? Poiché si è umiliato davanti a me, non farò piombare la sciagura durante la sua vita, ma la farò scendere sulla sua casa durante la vita del figlio».

Atti 13:2

Mentre essi stavano celebrando il culto del Signore e digiunando, lo Spirito Santo disse: «Riservate per me Barnaba e Saulo per l’opera alla quale li ho chiamati».

Luca 5:33-35

Allora gli dissero: «I discepoli di Giovanni digiunano spesso e fanno orazioni; così pure i discepoli dei farisei; invece i tuoi mangiano e bevono!». Gesù rispose: «Potete far digiunare gli invitati a nozze, mentre lo sposo è con loro? Verranno però i giorni in cui lo sposo sarà strappato da loro; allora, in quei giorni, digiuneranno».


Salmi 139:10

anche là mi guida la tua mano

e mi afferra la tua destra.

Matteo 17:20

Ed egli rispose: «Per la vostra poca fede. In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte: spostati da qui a là, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile.

Luca 2:37

era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere.


Salmo 69:10

Poiché mi divora lo zelo per la tua casa,

ricadono su di me gli oltraggi di chi ti insulta.

1 Corinzi 7:3-5

Il marito compia il suo dovere verso la moglie; ugualmente anche la moglie verso il marito. La moglie non è arbitra del proprio corpo, ma lo è il marito; allo stesso modo anche il marito non è arbitro del proprio corpo, ma lo è la moglie. Non astenetevi tra voi se non di comune accordo e temporaneamente, per dedicarvi alla preghiera, e poi ritornate a stare insieme, perché satana non vi tenti nei momenti di passione.

Marco 2:18-20

Ora i discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Si recarono allora da Gesù e gli dissero: «Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». Gesù disse loro: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare. Ma verranno i giorni in cui sarà loro tolto lo sposo e allora digiuneranno.


Proverbi 5:22

L’empio è preda delle sue iniquità,

è catturato con le funi del suo peccato.

Cosa pensi di questi versetti della Bibbia sul digiuno? Ricorda che il perdono di Dio è un dono, il digiuno è un modo di chiedere il suo perdono, il suo amore e la sua protezione. Hai altri versetti sul digiuno da contribuire alla comunità? Lascia il tuo messaggio nei commenti.

  ▷ 80 Versetti della Bibbia sulla Pace. Para encontrar a harmonia espiritual.

Your page rank:


Ultimo aggiornamento:

Autore
Indice
Articoli correlati

Lascia un commento